Viaggio di istruzione a Torino 4^ C-D

Riceviamo e pubblichiamo

“9 Aprile: FINALMENTE SI PARTE              

Da una parte loro: i nostri bambini, entusiasti protagonisti di quella che sarà una delle esperienze  più importanti e significative della loro vita, dall’altra noi, con le nostre preoccupazioni, dubbi e paranoie tipiche di un genitore e dettate dall’essere combattuti tra il voler far vivere questo sogno e la voglia tremenda di tenere i nostri figli sotto un’ala.

Super partes LORO:  Anna Maria Catalano, Giusy Schirò e Giovanna Terranova che sono le nostre coraggiose, impavide, determinate, incoscienti, eccezionali maestre delle sezioni C – D della scuola Primaria E. Armaforte, che hanno aggiunto un ulteriore tassello alla formazione scolastica e umana dei nostri bambini.

Destinazione Torino!!!!

Sono stati per i nostri bambini due notti e tre giorni intensi, tra levatacce mattutine e corse contro il tempo per riuscire a vedere tutto come da programma ma anche di più…

Dalle foto che le maestre “prontamente” ci inviavano per renderci partecipi, riuscivamo a percepire le svariate emozioni suoi volti dei nostri figli: il divertimento al Parco Zoom, lo stupore durante la visita al Palazzo Reale,  la soddisfazione nell’aver realizzato con le proprie mani e in poche ore, un cartone animato all’interno della Mole Antonelliana, non da ultimo l’incredulità e la meraviglia di aggirarsi tra reperti di geroglifici, mummie e sarcofagi del Museo Egizio dove hanno concretamente sperimentato quanto studiato sui libri.

11 Aprile: IL RITORNO

Grazie di cuore da parte delle mamme delle sezioni C e D…. alla prossima avventura….

Se lo stupore dei bambini ha fatto da padrone durante la loro permanenza a Torino, di contro per noi genitori, lo stupore è stato  essere messi davanti al fatto che i nostri figli, non solo avrebbero  voluto prolungare il viaggio, ma stavano benissimo senza di noi, si divertivano, e peggio ancora quando ci sentivamo la sera erano quasi disturbati… altro che cuccioli !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Che dire? L’emozione di riabbracciarli è stata impagabile, ancor di più vederli sfiniti ma entusiasti, felici, improvvisamente “grandi”.

Che bella sensazione aver regalato loro non un semplice  viaggio ma un esperienza di vita, un ricordo indelebile, un sogno, e  tutto questo non sarebbe mai  accaduto senza la volontà, l’impegno e il sacrificio delle nostre maestre, alle quali abbiamo dato una fiducia incondizionata e totale…

Grazie di cuore da parte delle mamme delle sezioni C e D…. alla prossima avventura….”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.