21 marzo: Giornata della Memoria e dell’Impegno

In ricordo delle vittime delle mafie

Il giorno 21 marzo è stata la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle Vittime innocenti delle mafie e, come ogni anno, è stata dedicata al valore della memoria e della conoscenza.

Gli alunni della scuola secondaria di I grado hanno riflettuto sul significato della giornata e, con la guida delle loro insegnanti di Lettere, hanno scelto una figura rilevante da approfondire e studiare evidenziandone il valore dell’impegno civile ed il cambiamento che ha operato nelle coscienze anche dopo la sua morte.

La scelta del soggetto da analizzare abbraccia personalità provenienti da ambiti diversi: Rita Adria (1A e 1C), Giuseppe Di Matteo (1B e 1C), Padre Pino Puglisi (2A), Mario Francese (2B), gli agenti della scorta del giudice Paolo Borsellino (1E, 2C e 3E), Rosario Livatino (2D e 3A), Carlo Alberto Dalla Chiesa (3B), Piersanti Mattarella (3C), Peppino e Felicia Impastato (3D e 3F).

Tutti i lavori svolti sono stati condivisi nella piattaforma Teams di ciascuna classe e ogni alunno ha dato il proprio contributo personale con ricerche, materiale grafico, fotografico, video, musiche e riflessioni personali.  In particolare in 3C Roberto Rinicella, allievo della classe di sassofono del maestro Sanfilippo, ha eseguito il brano strumentale che ha fatto da colonna sonora al lavoro su Piersanti Mattarella.

Gli alunni della 2B, inoltre, “il giorno 17 Marzo hanno incontrato in videoconferenza, sulla piattaforma Teams, Giulio Francese, figlio del giornalista Mario, barbaramente assassinato dalla mafia. Il nome di Mario Francese ha tenuto uniti gli alunni in un coinvolgente dibattito. L’incontro con Giulio  Francese ha dato lo spunto per continuare a cercare modelli preziosi di riferimento che possano coinvolgere i giovani studenti, perché l’oblio non prevalga mai sulla memoria” (prof. N. Gualdasaio).

Il lavoro intrapreso è stato svolto con serietà e con entusiasmo da parte di tutti gli alunni ed è stato un importante momento di condivisione e di riflessione sulle tematiche della legalità libere da ogni retorica di circostanza: donne e uomini, non eroi, che attraverso l’esempio dato con la propria pratica di vita, hanno testimoniato un impegno civile quotidiano e rappresentano un paradigma morale per le giovani generazioni.

La referente

Margherita Lo Iacono

Di seguito alcuni momenti della videoconferenza con Giulio Francese – classe 2B

Classe 2A
Padre Pino Puglisi
Padre Pino Puglisi
Giuseppe Puglisi nato nel 1937 a Brancaccio è morto il giorno del suo 56° compleanno. Sua madre Giuseppa Fana, nata nel 1907 scomparì il 26 gennaio del 1987 a 79 anni, suo padre Carmelo Puglisi…

Classe 3A
Rosario Livatino – La storia di un giudice ragazzino
Rosario Livatino
Il primo marzo 2017, con voto unanime alla Camera dei Deputati, è stata approvata la proposta di legge che istituisce e riconosce il 21 marzo quale “Giornata della Memoria e dell’Impegno in…

Classe 3B
Carlo Alberto Dalla Chiesa
Carlo Alberto Dalla Chiesa - Wikipedia
Figlio di un generale dei Carabinieri, Carlo Alberto entrò nell’Arma durante la seconda guerra mondiale…

Classe 3C
Piersanti Mattarella
Piersanti Mattarella
Piersanti Mattarella (Castellammare del Golfo, 24 maggio 1935 – Palermo, 6 gennaio 1980)…

Classe 3E
Emanuela Loi
Emanuela Loi
Nasce il 9 ottobre 1967 a Sestu in provincia di Cagliari…

Classe 3F
Peppino Impastato
Peppino Impastato​ ucciso dalla mafia è stato,​ un ragazzo di trent’anni​ a cui la bocca hanno tappato…
Classe 2D
Emanuele Notabartolo
Image result for emanuele notarbartolo
Emanuele Notabartolo ucciso da due uomini…

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.