Progetto Enel Green Power
“La sicurezza come energia”

Nell’ambito del progetto La sicurezza come energia organizzato da Enel Green Power, in collaborazione con il pullman azzurro della Polizia Stradale, in data 7 Novembre 2018, le classi 5E della Scuola Primaria, 2A e 2C della scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Statale Emanuele Armaforte di Altofonte, hanno effettuato una visita didattica presso la centrale eolica di Caltavuturo, in provincia di Palermo.

La partenza da Altofonte è avvenuta alle ore 7:00 e dopo circa 1 ora di viaggio in pullman i partecipanti sono arrivati presso l’agriturismo “Mandriagiumenta situato a Caltavuturo, all’interno del Parco Regionale delle Madonie. Qui sono stati accolti dai titolari e hanno ricevuto dei tesserini di riconoscimento per potere proseguire la visita.

Subito dopo gli studenti hanno incontrato alcuni agenti della Polizia stradale e in questa occasione il personale della polizia ha mostrato loro alcuni strumenti comunemente utilizzati durante il controllo delle strade (autovelox, torce antivento, segnali stradali ecc.).

A conclusione della lezione sulla sicurezza stradale, i ragazzi sono stati accompagnati presso la centrale eolica dove hanno ricevuto le informazioni relative al funzionamento degli aerogeneratori e alla produzione di energia elettrica.

A seguire, presso un’aula dedicata, hanno partecipato ad una lezione sulla sicurezza stradale tenuta da un ispettore della Polizia. Dopo una breve pausa con un piccolo rinfresco a base di prodotti tipici locali, offerto ai ragazzi, la giornata è proseguita con un’attività in bicicletta lungo un percorso nel quale sono stati posizionati una serie di cartelli stradali, osservati nel corso della lezione.

Prima di fare ritorno ad Altofonte, i ragazzi hanno potuto visitare il pullman azzurro della Polizia Stradale, all’interno del quale sono stati proiettati alcuni filmati al fine di far comprendere l’importanza sull’uso delle cinture di sicurezza quando ci si trova alla guida di un’automobile. Appena scesi dal pullman della Polizia, agli studenti è stata consegnata una sacca ricordo e una volta riconsegnati i tesserini di riconoscimento hanno fatto ritorno a casa.

Aurora Castello classe 2A

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.